Monday, May 16, 2011

Il parere di "Sulpalco.com"

GLEAM “Lady Psychè and her Heart Mechanix”
(ITA)
Interessante questo album dei bresciani GLEAM. Decisamente di puro stampo anni ottanta e con sonorità anni novanta. Un rock che racchiude questi due decenni con brani molto curati che scorrono leggeri riportando a band come Cure, Interpool, Placebo, Closer, Joy Division e a volte anche sonorità doorsiane come "Out of sync".

Apprezzabile come questo lavoro pone i singoli brani al centro dell’ascolto e del complessivo lavoro, non perdendosi in surplus di virtuosismi dei singoli strumentisti.

Un ottimo passo per questa band che propone una propria strada artistica non accostandosi a ripercorrere le moderne e banali proposte del mercato discografico, alternandosi in sonorità rock, pop, alternative, indie e blues, il tutto rivisitato in una propria chiave.